Il primo maggio il Comune di Monte Rinaldo e la Rete Museale dei Sibillini ha organizzato una passeggiata archeologica alla scoperta della storia, dell’archeologia e delle bellezze naturalistiche del territorio monterinaldese.

L’appuntamento si è tenuto venerdì 1 maggio  presso il Museo Civico Archeologico di Monte Rinaldo dove la mattinata è iniziata con una visita guidata alla Chiesa del S.S. Crocifisso, dove in Museo sono conservati i reperti rinvenuti nell’Area Archeologica in località Cuma. Si è continuato poi per il centro storico dove si è potuto godere degli scorci offerti da questo piccolo borgo e ammirare le opere architettoniche principali, Palazzo Giustiniani, la Chiesa del S.S. Sacramento e del Rosario, Piazza Umberto I e la Torre Civica. Si è proseguito poi lungo l’antica via che collega Monte Rinaldo alla Valle dell’Aso, dove a metà strada si è raggiunta l’Area Archeologica La Cuma, uno dei siti archeologici più suggestivi di tutte le Marche. La passeggiata si è conclusa con la visita del Santuario Ellenistico-Romano di età tardo repubblicana rinvenuto proprio nell’alta valle del fiume Aso, in una cornice ambientale di notevole valore paesaggistico, un luogo ideale per la conoscenza e la riscoperta delle realtà antiche. Un occasione unica per gli amanti della storia e della natura, una mattinata nel rilassante scenario naturalistico-archeologico offerto da Monte Rinaldo.

Annunci