Il 26 e il 27 maggio presso l’area archeologica, si svolgerà la prima edizione del Festival teatrale delle scuole “Cumateatro”. L’iniziativa culturale intende, da quest’anno e per il futuro, valorizzare l’area archeologica delsantuario ellenistico romano de La Cuma a Monte Rinaldo, coinvolgendo scuole marchigiane di ogni ordine e grado, gruppi teatrali universitari e scuole d’arte drammatica.

Nello stesso fine settimana si svolgerà la tradizionale passeggiata archeologico-naturalistica che grande successo ha riscosso lo scorso anno.

Come nasce la prima edizione di Cumateatro lo spiega Gianmario Borroni, sindaco di Monte Rinaldo: “l’anno scorso il gruppo Orateatro del liceo scientifico Onesti di Fermo si era esibito in uno spettacolo alla Cuma. Da un colloquio con la dirigente scolastica è emersa questa opportunità. Con l’aiuto del liceo stesso e di partner che finanziano, siamo riusciti a farla partire da quest’anno, il 2018, mentre inizialmente si pensava al 2019. Il programma è comunque già buono con l’auspicio di crescere nei prossimi anni. L’interesse e i contatti ci sono. Tra il pubblico, tra gli altri ci saranno i ragazzi delle scuole. Nel programma abbiamo inserito anche la passeggiata naturalistica collegata con il progetto Girovallando dell’Ecomuseo della Valle dell’Aso, al mattino di domenica”, conclude il sindaco Borroni.

20180524-cuma-monte-rinaldo-loc-226x320
Sabato 26 maggio alle 18.30
, quindi, Proscenio Teatro presenterà Fedra (Phaedra) una tragedia di Lucio Anneo Seneca, filosofo, drammaturgo e politico dell’antica Roma. Sarà preceduta alle 17 dalla presentazione ufficiale della manifestazione.

Nella giornata di domenica, al mattino si svolgerà lapasseggiata, al pomeriggio gli spettacoli teatrali. Il ritrovo sarà alle 9.30 al Belvedere Valdaso, di fronte alla porta di accesso alla piazza di Monte Rinaldo, per la registrazione dei partecipanti di un percorso che condurrà“alla scoperta del borgo e dell’antica via che porta alla valle dell’Aso”. L’arrivo previsto all’area archeologica La Cuma è alle 11.30, con visita guidata del santuario ellenistico romano.

Un modo per valorizzare e far conoscere soprattutto ai giovani l’importante sito storico dove verrà allestito per l’occasione una suggestiva location. Oltre alla possibilità di mangiare presso il punto ristoro allestito nell’area, alle ore 15 inizieranno gli spettacoli: Facies Phaedrae, a cura del Proscenio teatro lab; alle 17 Edipo, un rito funebre, con i ragazzi di Orateatro, gruppo del liceo scientifico Onesti di Fermo. La giornata sarà conclusa alle 21 da un concerto della cantante Serena Abrami.

Annunci