Si è conclusa ieri con un grande successo di pubblico la prima edizione di “Cumateatro – festival teatrale delle scuole”organizzato dal comune di Monte Rinaldo presso l’area archeologica “La Cuma”. Il Festival, nei giorni di sabato 26 e domenica 27 maggio, ha visti coinvolti più di trenta artisti tra attori, registi, allievi attori, musicisti e cantanti, oltre a tecnici, guide archeologiche e naturalistiche, autisti, autorità e volontari della Pro Loco.

l programma variegato di questa due giorni, che andava dal teatro alla musica passando per l’archeologia e l’escursionismo, ha attirato diverse fasce di pubblico, dai più piccoli agli anziani, da tutto il territorio della provincia di Fermo e anche oltre: tutti riuniti nell’entroterra di Monte Rinaldo per valorizzare un luogo ricco di storia e di particolare rilevanza per il territorio.
Dopo la conferenza stampa di apertura di sabato, Proscenioteatro di Porto San Giorgio ha inaugurato il Festival con lo spettacolo teatrale “Fedra”. L’attività del Festival è stata ripresa poi la domenica mattina dalle vie di Monte Rinaldo con la passeggiata archeologico-naturalistica a cura di Stefano Properzi. La passeggiata ha condotto i partecipanti all’area archeologica, dove hanno potuto assistere agli spettacoli teatrali in programma per il pomeriggio.

Alle 15:00, gli allievi di Proscenioteatro Lab hanno proposto uno studio sul personaggio mitologico di
Fedra dal titolo “Facies Phaedrae”. A seguire il laboratorio teatrale del Liceo Scientifico T. C. Onesti di Fermo ha messo in scena “Edipo – un rito funebre”, con la regia di Gabriele Claretti. A chiudere la seconda giornata e con essa l’intero Festival si è esibita la cantante Serena Abrami, che ha scelto proprio lo splendido palcoscenico naturale di Monte Rinaldo per presentare il suo nuovo progetto “LEDA”.
Per l’intera giornata di domenica è stato attivo un punto ristoro presso l’area archeologica, a cura della Pro Loco di Monte Rinaldo, e un servizio navetta dalle 12:00 alle 15:00. L’ingresso e la partecipazione a tutte le attività del Festival sono state offerte gratuitamente ai partecipanti.
L’organizzazione del Festival, dato l’esito positivo di questa prima edizione, si sta già attivando per una seconda edizione, con l’obiettivo di coinvolgere un sempre maggior numero di scuole e artisti.

 

CumaTeatro_1

Annunci