Monte Rinaldo è stato inserito tra le 100 più belle mete d’Italia del 2018. All’Amministrazione comunale del borgo della valle dell’Aso, come ad altre, è stato conferito il diploma di riconoscimento ideato per celebrare le migliori eccellenze italiane, durante un appuntamento svolto il 6 dicembre alla sala Koch a Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica. A ritirare la pergamena è stato il sindaco Gianmario Borroni. Ciò permette anche l’inserimento di Monte Rinaldo all’interno della guida che raccoglie le 100 mete diffuse nella penisola. Ciascun Comune ha presentato un progetto specifico.
In particolare ad essere premiato per Monte Rinaldo, è stato il progetto “Cumateatro – Festival Teatrale delle Scuole”, allestito nell’area archeologica del santuario ellenistico romano de La Cuma e inserito tra le prime dieci eccellenze progettuali. Sabato 26 e domenica 27 maggio 2018 si è svolta la prima edizione di un festival teatrale per studenti, rivolto a tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado e alle scuole di teatro della regione Marche. Una edizione, quella del 2018, che intende essere solo la prima, per un festival che promuove anche il concetto di valorizzazione storica, archeologica e culturale dell’area. Durante Cumateatro è stato espresso, da parte degli organizzatori, l’auspicio di crescere nel corso dei prossimi anni.
Organizzato da Dell’Anna Eventi e da RDE editore, il premio 100 Mete d’Italia intende valorizzare progetti voluti da pubbliche amministrazioni per migliorare concretamente la qualità della vita dei cittadini. I progetti devono avere carattere di sostenibilità, promozione della cultura, legame con le origini e radici del luogo. Le mete d’eccellenza in Italia hanno saputo mettere in pratica azioni volte alla valorizzazione del patrimonio agroalimentare, storico, artistico, culturale, artigianale e manifatturiero, enogastronomico, turistico, adottando politiche legate alla tutela dell’ambiente e del paesaggio, alla trasparenza amministrativa e alla legalità, al sostegno di famiglie con attenzione alle situazioni di disagio sociale, che abbiano saputo incentivare la coesione della collettività attraverso l’organizzazione di manifestazioni teatrali, culturali, artistiche.
Il premio 100 Mete d’Italia ha il patrocinio del Senato della Repubblica, Anci e diversi ministeri fra cui il ministero dei Beni Culturali, delle Risorse agricole e forestali, dello Sviluppo economico, dell’Ambiente, delle Politiche sociali e altri enti come Federturismo. Gli atri Comuni premiati sono stati Aversa, Corropoli, Desenzano del Garda, Filottrano, Firenze, Follina, Peschici, Portici e Salò.

Annunci