Monte Rinaldo

Storia e Paesaggio

Info

ilbelpaese

Biografia: Monte Rinaldo è un’accogliente cittadina ricca di storia, tradizione e cultura immersa nel verde della Valle dell'Aso, in Provincia di Fermo-Regione Marche . Nel primo millennio a.C., i Piceni, emigrati dalla Sabina, colonizzando il territorio collinare. In seguito a varie alleanze con i Romani e alla Terza guerra Sannitica, nel III secolo a. C. il territorio passa a poco a poco sotto il controllo di Roma, come testimoniano i resti archeologici del santuario ellenistico- romano, situato oggi nella zona La Cuma e datato al II secolo a. C. . In età longobarda, la sua posizione rese possibile lo sviluppo di attività agricolo-commerciali. Dai resti dell'insediamento romano, posto nei pressi del fiume Indaco, nacquero i centri fortificati del territorio che risalgono al VI secolo. La storia del nucleo abitativo moderno di Monte Rinaldo inizia successivamente, nei primi anni del 1000, quando si intreccia con quello di Monsampietro Morico. Malugero Melo, figlio di Drogone d'Altavilla, conte normanno delle Puglie, in fuga con la madre Porzia raggiunse le terre fermane, dove sposò una certa Mòrica, e la coppia ebbe tre figli, uno dei quali di nome Rinaldo. Malugero costruì un castello situato nell'attuale territorio comunale e lo affidò proprio a Rinaldo. Intorno ad esso vennero eretti pievi, castelli, monasteri e borghi, cosicché il centro storico, a partire dal piccolo insediamento franco-longobardo, si espande intorno al XII secolo. Il territorio di Monte Rinaldo, essendo una zona di frontiera, nel medioevo, fu conteso dal ducato di Fermo, dalla città di Ascoli e dai monaci farfensi della vicina Santa Vittoria. Il promo documento che menziona "Monte Rinaldi" è la donazione Rainberga del 1032, con cui la badessa di un monastero di Petritoli dona il castello all'Abbazia di Montecassino. Nella seconda metà del XIII secolo, Monte Rinaldo dipendeva da Fermo. In seguito ha vissuto le vicende degli altri centri abitati della zona: come la nascita dei comuni, la dipendenza secolare dalla città di Fermo, il dominio dello Stato Pontificio, l'invasione napoleonica, fino alla proclamazione dell'Unità d'Italia nel 1861.

Visualizza profilo completo

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: